Caffè

Macchine per caffè freddo: tutto sul caffè freddo

Forse la parola Cold Brew non cattura la tua attenzione, ma negli ultimi tempi sta diventando una tendenza e sta guadagnando sempre più follower tra i consumatori. Cold Brew Coffee è la parola inglese per cold brewing, ovvero la stessa cosa: preparare un caffè senza acqua calda.

La tecnica Cold Brew ci permette di gustare un autentico espresso a temperatura ambiente, rispettando le qualità e le caratteristiche di questa preparazione. Non ha niente a che vedere con il caffè freddo, né si tratta di fare un normale espresso e poi lasciarlo raffreddare (perché in questo modo il caffè perde le sue proprietà). È una tecnica proprietaria con passaggi molto precisi.

Cos’è Cold Brew? Bene, molto semplice: infondere il caffè freddo. Nessun calore viene applicato al caffè in nessun momento (ecco perché non necessita di caffettiere elettriche per prepararlo) ma viene lasciato in infusione in acqua fredda oa temperatura ambiente per un tempo sufficiente affinché il liquido assorba aromi, colori e sapori del caffè.

Com’è la birra fredda o il caffè freddo?

Il Cold Brew, o caffè freddo, emerge come alternativa al tradizionale caffè freddo… molto popolare in estate ma con alcuni svantaggi rispetto alla preparazione tradizionale dell’espresso (sapore più acido, il ghiaccio alla fine e l’acqua scioglie il caffè…).

In questo modo il caffè freddo ha un gusto più morbido e, dicono, è più rispettoso della materia prima originale utilizzata nell’infusione. Questo perché durante il processo il caffè macinato rilascia molto meno oli e acidi rispetto a quando viene preparato con acqua calda.

Deve essere chiaro che Cold Brew o caffè freddo non ha nulla a che fare con il caffè tradizionale. È una tecnica di preparazione diversa e quindi il caffè ha un sapore diverso. Può anche essere raffreddato o riscaldato in seguito… chiunque lo prenda come vuole. Ciò che definisce Cold Brew non è la temperatura alla quale il caffè viene gustato, ma piuttosto il fatto che viene infuso con acqua fredda.

Chi ha inventato il caffè freddo?

Questo metodo di preparazione è diventato popolare negli Stati Uniti (in particolare a New York) nel corso del 2016, al punto che molte aziende ora producono e distribuiscono commercialmente questo tipo di caffè. Tuttavia, il caffè Cold Brew esiste ed è stato consumato molto tempo prima.

La maggior parte di questi marchi ha uno spiccato  carattere artigianale, anche se per fare un caffè freddo non c’è niente di meglio che studiare il processo e realizzarlo da soli a casa. È molto semplice, e così viene preservata la purezza del procedimento (uno dei cui dogmi, come abbiamo detto, è il massimo rispetto delle proprietà originarie del caffè).

Come preparare la birra fredda?

Se vuoi sapere come preparare il caffè freddo, ti basta leggere la seguente guida e avere in casa un buon caffè con una macinata medio-grossa (lo spessore ideale dipende dalla macchina del caffè o dal metodo che usi per infondere il freddo caffè). Il rapporto ideale è di 100 grammi di caffè per ogni litro d’acqua, anche se sai già che va per gusto. Ovviamente l’acqua cerca di essere minerale o di alta qualità.

Nelle macchine da caffè freddo il sistema è sempre lo stesso: c’è una camera superiore dove viene versata l’acqua fredda (anche con i cubetti di ghiaccio!), E un piccolo vano inferiore (equivalente al filtro delle normali macchine da caffè) dove viene versato il caffè macinato.

L’acqua gocciola molto lentamente (molto più lentamente che in una caffettiera a goccia convenzionale) e attraversa il caffè fino a quando non si deposita, trasformato in caffè potabile, in un apposito vano posto alla base della caffettiera.

Per darti un’idea, la velocità di gocciolamento ideale in una caffettiera Cold Brew è di una goccia ogni secondo. La funzione del filtro o rete, che esiste anche nelle macchine da caffè freddo, non è quella di filtrare il caffè, ma di distribuire uniformemente l’acqua su tutta la superficie del caffè macinato, in modo che il tutto sia infuso in modo uguale.

In questo tipo di macchine da caffè Cold Brew, il filtro è posizionato sopra il caffè e non sotto.

Esistono macchine da caffè freddo?

Esistono diversi modi per preparare il caffè freddo, e ognuno di essi presenterà sfumature diverse nel risultato finale. Per cominciare, puoi fare il caffè freddo con una caffettiera a stantuffo (o french press), o con una caffettiera a sifone, ma è meglio usare una caffettiera fredda, appositamente progettata per questo scopo.

La maggior parte di queste macchine proviene dalla ditta giapponese Hario, anche se la più venduta, soprattutto negli Stati Uniti, è la caffettiera Cold Bruer. Sono chiamate  macchine da caffè a goccia fredda, perché il loro funzionamento è simile alle tradizionali macchine da caffè a filtro o gocciolatoio.

Ecco un elenco completo di tutti loro:

Il loro utilizzo non ha nulla di particolare, a patto di comprendere e rispettare i concetti di base di questa preparazione. Si tratta di macchine da caffè con tecnologia zero, progettate appositamente per un’infusione di diverse ore. Ad esempio, il  Cold Bruer  incorpora un piccolo dispositivo per regolare la velocità di gocciolamento. Più bassa è la velocità, più concentrato sarà il caffè freddo risultante.

Per maggiori dettagli, vedremo alcuni tutorial specifici per queste macchine da caffè per ColdBrew. Se vuoi sapere come utilizzare l’ Hario VIC02, dai un’occhiata a questo video:

E se scegli la precisione della  Cold Bruer, la caffettiera a filtro freddo standard, allora puoi vedere come funziona qui (video in inglese, attenzione):


Alcuni dei contenuti di questa pagina provengono da Amazon. I prezzi e la disponibilità dei tuoi prodotti vengono aggiornati ogni 24 ore e sono soggetti a modifiche. Se decidi di acquistare qualcosa, verranno sempre applicate le informazioni su prezzo e disponibilità che appaiono su Amazon al momento dell’acquisto.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.