Caffè

Come conservare il caffè?

Sempre più utenti stanno prendendo coscienza dell’importanza della materia prima nella preparazione del loro espresso (o di qualsiasi tipo di caffè, per estensione). Un caffè appena macinato non ha lo stesso sapore di uno che è stato aperto o esposto all’aria per settimane, anche se a volte il palato si “abitua” a degustare caffè normali o direttamente pessimi.

Per fortuna questa tendenza sta cambiando e c’è un evidente interesse da parte del mercato a conoscere il modo migliore per conservare il caffè, e soprattutto come conservare il caffè in grani.

In questo articolo parleremo di vari modi per conservare il caffè, e indicheremo anche alcuni consigli per conservare il caffè che possono sempre tornare utili.

Suggerimenti e trucchi per conservare il caffè

Esistono molti modi per conservare il caffè, ma non tutti sono corretti. Dopo la tostatura, il caffè inizia a ossidarsi a contatto con l’aria e può perdere completamente aroma e sapore in soli 7-10 giorni. Da qui l’importanza di conservarlo adeguatamente.

Se vuoi conoscere i migliori trucchi per conservare il caffè, continua a leggere di seguito:

Dove tenere il caffè?

La prima cosa da tenere in considerazione è il luogo in cui conservare il caffè macinato (idem per il chicco). Dobbiamo cercare un luogo preferibilmente fresco e senza umidità. Senza luce solare diretta e senza che la temperatura superi i 20 ° C. A parte, ovviamente, la conservazione del prodotto in un contenitore ermetico.

Applicando questo stesso criterio bisogna evitare di conservare il caffè vicino alla cucina, al tostapane o al forno, poiché sono fonti di calore quasi permanenti. Ad esempio: un errore molto comune è quello di riporre la caffettiera in un armadio o un cassetto appena sopra il piano cottura in vetroceramica. Grosso errore!

In linea con questo, sorge un’altra domanda molto comune:  dobbiamo tenere il caffè in frigorifero? E, in generale, la raccomandazione è NO.

È chiaro che i frigoriferi soddisfano i requisiti generali di freschezza e assenza di luce solare, ma non sempre sono esenti da umidità e sono anche una fonte di odori e aromi diversi dal caffè. No, non è consigliabile conservare il caffè in frigorifero.

Comunque sia, e mentre stai cercando il posto ideale nella tua cucina per conservare il tuo caffè, ricordati di farlo sempre in un contenitore ermetico. Uno dei tipici barattoli di vetro con guarnizioni in gomma o silicone funzionerà perfettamente, sebbene ci siano anche barattoli un po ‘più sofisticati costruiti appositamente per conservare il caffè. Puoi vederne diversi nella nostra guida alle migliori lattine per conservare il caffè.

Confezionatrici sottovuoto

Preservare i chicchi di caffè, meglio che macinati

Se si vuole conservare il caffè una volta aperto, è meglio farlo intero che macinato. Il motivo è molto semplice: il caffè macinato ha una superficie esposta all’aria molto più ampia, ed è quindi molto più vulnerabile ai processi di ossidazione e deterioramento di cui abbiamo parlato prima.

Quindi ora lo sai: se puoi, conserva i chicchi di caffè e macina solo la quantità che ti serve per ogni preparazione.

Acquista il caffè in piccole quantità

Ciò è particolarmente importante se lo compri già macinato. Acquista i pacchetti più piccoli che puoi, perché questo li manterrà aperti per meno tempo.

Se preferisci conservare il tuo caffè macinato in barattoli ermetici, lo stesso: cerca di mantenerli il più piccoli possibile. Se vuoi garantire ulteriormente la conservazione del caffè macinato nei barattoli di vetro, usa un po ‘di pellicola trasparente (o pellicola trasparente) attaccata alle pareti del barattolo e appena sopra la superficie del caffè. Questo favorirà la separazione tra l’aria e il nostro caffè.

Un’altra opzione è visitare il nostro negozio online per acquistare una lattina per conservare il caffè. Ce ne sono di davvero preziosi!

Per conservare il caffè in grani è meglio riporlo in un contenitore ermetico (con guarnizione o chiusura in silicone) o in una macchina da caffè sottovuoto, come questa.

Il modo migliore per conservare il caffè macinato

OK, mettiamolo nel caso in cui tu abbia già macinato più caffè di quanto avresti – o hai comprato un pacchetto di caffè macinato e lo hai aperto. Il modo migliore per conservare il caffè macinato è in un sacchetto degassato.

Si tratta di  sacchetti un po ‘speciali per la conservazione del caffè, in cui il caffè è confezionato sottovuoto ma che sono dotati di una valvola di degasaggio, che lascia fuoriuscire i gas ma non permette all’ossigeno di entrare nella confezione. In questo modo il caffè rimane praticamente intatto.

Molto pratiche anche le buste per caffè che incorporano uno speciale sistema di sigillatura, che garantisce una chiusura ermetica molto più affidabile delle tipiche mollette.

E ora che sai  come conservare il caffè una volta aperto, passiamo al livello successivo:

Come conservare il caffè appena fatto

Finora abbiamo parlato di come conservare il caffè come materia prima, ma cosa succede quando facciamo tanto caffè e abbiamo degli avanzi? Dove conservare il caffè fatto? Come conservare il caffè filtro?

Se vuoi sapere come conservare il caffè preparato, devi sapere che il suo principale nemico sarà la perdita di temperatura. A tal proposito, consigliamo l’ acquisto di un thermos per il caffè.

Quando lo fai, mettilo nel thermos e sigillalo il prima possibile. Qualche secondo circa può essere cruciale. In questo modo potrai preservare l’aroma originale del caffè, e quando lo apri per berlo la sensazione sarà molto più fedele all’originale appena fatto.

Se ti piace bere il tuo caffè con il latte, ti consigliamo di prendere entrambi gli ingredienti separatamente, o almeno di prendere il caffè da solo e aggiungere il latte più tardi quando andrai a berlo. Il caffè mescolato con altri ingredienti si guasta molto più velocemente.

 

Come conservare il caffè solubile

Il metodo di conservazione del caffè solubile segue le stesse premesse del caffè normale. Ne abbiamo già discusso qui. Per conservare il caffè istantaneo (o solubile), cercare un luogo fresco, buio e molto asciutto per mantenere le sue proprietà in uno stato ottimale.

Bene, ora che sai quale tecnica viene utilizzata per mantenere il caffè solubile in perfette condizioni, concludiamo la nostra guida. Se, dopo aver letto l’intero articolo, ancora non conservi correttamente il tuo caffè… non hai più scuse!

Puoi parlarci di uno dei metodi che usi per conservare il caffè? Si riflettono qui o abbiamo trascurato qualcosa?


Alcuni dei contenuti di questa pagina provengono da Amazon. I prezzi e la disponibilità dei tuoi prodotti vengono aggiornati ogni 24 ore e sono soggetti a modifiche. Se decidi di acquistare qualcosa, verranno sempre applicate le informazioni su prezzo e disponibilità che appaiono su Amazon al momento dell’acquisto.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.