Caffè

Caffè nitro o caffè azotato

Non molti anni fa, alcuni coffee shop gourmet e specializzati negli Stati Uniti iniziarono ad aggiungere azoto al cold brew coffee come un modo per sperimentare ed esplorare nuovi modi di degustare il caffè. E si scopre che l’ invenzione ha successo, piace alla gente, inizia a diventare popolare, va oltre i confini… e così ci imbattiamo in quello che oggi è conosciuto come nitro coffee.

Cos’è il caffè nitro?

Il caffè azotato è, come suggerisce il nome, caffè con azoto. Caffè frizzante, frizzante, con una consistenza e un aspetto simile a quello di una birra scura (non invano, anche la famosa Guinness è fatta con l’azoto).

Il caffè nitro è un caffè freddo con aggiunta di azoto, ma non è esattamente lo stesso del caffè Cold Brew. È fatto diversamente. Piuttosto potremmo definirla una «evoluzione» del cold brew coffee.

Lo spiegheremo più avanti, ma in pratica prepari un cold brew coffee (nella nostra guida che abbiamo linkato sopra vi spieghiamo come), lo infondi di azoto e lo servi con un apposito dispenser per soft drink.

Questa illustrazione lo spiega molto bene:

Macchine da caffè per caffè azoto

In realtà, non è molto appropriato parlare di caffettiere per caffè nitro, perché più che «caffettiere» sono distributori di bibite gassate, simili (ma non esattamente uguali, non dobbiamo confonderle) ai sifoni da cucina.

Questi erogatori di caffè nitro hanno in genere una capacità di 2 o 4 litri, sebbene ci siano dimensioni meno comuni sopra e sotto. Se non vuoi spendere i soldi per uno di questi bene… puoi sempre usare un sifone da cucina convenzionale, come se stessi preparando una soda.

Le caffettiere nitro su Amazon si presentano così ea questo prezzo:

Che sapore ha il caffè nitro?

L’azoto non ha odore né sapore, è un gas inerte che non reagisce con nessun altro elemento. Cosa fa allora l’azoto? Insomma, aggiungendo migliaia di microbolle al caffè freddo già preparato in anticipo.

Questo non modifica troppo il sapore del caffè, ma la sua consistenza sì. Ci darà l’impressione di essere più dolce e morbido del caffè normale (anche se, insistiamo, l’azoto di per sé non aggiunge alcun sapore).

Come è logico, il gusto finale del nostro caffè nitro dipenderà in larga misura dal caffè speciale che è stato utilizzato nella precedente preparazione del cold brew.

Dobbiamo anche sottolineare che il caffè nitro ha meno acidità del caffè normale. Questo perché la maggior parte degli acidi rilasciati dal caffè si dissolvono quando vengono a contatto con l’acqua calda. Logicamente, questo non accade con i caffè freddi, siano essi caffè freddi convenzionali o caffè azotati.

Quanta caffeina contiene il nitro coffee?

Generalmente un po ‘più di caffeina rispetto al caffè normale. Perché? Perché i caffè freddi sono solitamente preparati in modo più concentrato (cioè con una percentuale di caffè maggiore rispetto all’acqua rispetto ad altre preparazioni).

Quindi qualsiasi quantità di caffè preparato a freddo (come nel caso di questa ricetta di caffè nitro) avrà più caffeina rispetto alla stessa quantità dello stesso caffè preparato a caldo.

Come preparare il caffè azotato

Per fare il nitro coffee sono necessari i seguenti ingredienti:

  • Caffè (logico).
  • Una caffettiera a freddo.
  • Carichi di azoto.
  • Un distributore di bibite, se possibile specifico per il caffè.
  • Ghiaccio.
  • Un bicchiere o un bicchiere grande.

E prima di continuare, faremo un’importante precisione: utilizzeremo cariche di azoto (N2O) e non C2O. Ricorda che faremo una bevanda azotata, non gassata. L’aspetto e il prezzo di entrambi sono simili, quindi acquista i tuoi carichi di azoto su Amazon non commettere errori. Cerca quelli N2O per questa ricetta.

Tempo necessario:  15 minuti.

Il processo di preparazione del caffè azotato non richiede più di 15 minuti, supponendo che tu abbia già preparato caffè freddo in anticipo. Se opti per un infuso freddo, sai già che ci vorranno diverse ore per infonderlo. Puoi anche provare a farlo con un caffè freddo tradizionale. Non è lo stesso, ma almeno sarà più veloce.

  1. Facciamo un caffè freddo

    Sai già che questo processo richiede diverse ore, quindi ti consigliamo di farlo un giorno o due prima.

  2. Lascia riposare il caffè freddo per un giorno

    Se hai fretta attendi almeno 12 ore (dalla sera prima), ma più a lungo infondi, più intenso ed equilibrato sarà il suo sapore.

  3. Servi il caffè freddo nel tuo distributore di azoto

    Il giorno successivo, o quando sono trascorse abbastanza ore, versiamo il caffè nell’erogatore di azoto e aggiungiamo una carica di azoto.

  4. Spremere!

    Attivare l’erogatore per rilasciare la carica di azoto e miscelarlo con il caffè all’interno del contenitore.

  5. Agita e mescola

    Quando abbiamo rilasciato l’azoto, è il momento di muovere tutto bene in modo che il gas si mescoli al caffè e la bevanda finale acquisisca la sua caratteristica consistenza spumosa, frizzante e liscia. 5 minuti dovrebbero essere sufficienti.

  6. Infine, lascialo riposare

    Se si versa nitro caffè nella tazza o nel bicchiere subito dopo averla agitata, il gas (azoto) potrebbe non essersi completamente sciolto nel liquido (caffè). Se puoi, lascia riposare l’erogatore per 2-3 minuti prima di versare il caffè nitro appena preparato.

Puoi bere caffè nitro con latte?

Ebbene, non esiste una regola che vieti di aggiungere latte, zucchero o qualsiasi altro elemento al caffè azotato. Quello che succede è che il caffè nitro ha già una consistenza così liscia e setosa, anche con un punto di dolcezza naturale, che è normale prenderlo da solo, senza additivi. Ma se vuoi bere il caffè nitro con il latte, vai avanti, nessun problema.


Alcuni dei contenuti di questa pagina provengono da Amazon. I prezzi e la disponibilità dei tuoi prodotti vengono aggiornati ogni 24 ore e sono soggetti a modifiche. Se decidi di acquistare qualcosa, verranno sempre applicate le informazioni su prezzo e disponibilità che appaiono su Amazon al momento dell’acquisto.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.