Caffè

Dove riciclare le capsule di caffè?

Il riciclaggio delle capsule di caffè, tradizionalmente in alluminio, è stato il problema principale di questo formato sin dalla sua comparsa a metà degli anni 2000. Ciò non sembra influenzare le vendite delle macchine da caffè a capsule, ma senza dubbio la preoccupazione rimane latente in settore e tra i consumatori. Cosa faccio con le capsule di caffè? Dove li lancio? Com’è il riciclaggio delle capsule di caffè?

La questione di come riutilizzare le capsule di caffè può essere risolta in parte con la recente comparsa delle capsule compostabili, ma c’è ancora molta strada da fare per farle godere del favore del pubblico e il loro consumo finisce per sostituire quelli tradizionali. Finché i marchi di grande formato, principalmente Nespresso e Dolce Gusto, non aderiranno a questa iniziativa , non c’è niente da fare.

Andiamo, senza ulteriori indugi, a rivedere come vengono riciclate le capsule di caffè e quale uso possiamo farne nel caso in cui non vogliamo buttarle.

Idee per riciclare le capsule di caffè

Non sai cosa fare con le cialde vuote? Bene, inventare o replicare alcuni mestieri con le capsule di caffè è un buon modo per dare un nuovo uso alle tue cialde usate. Le più comode per questo scopo sono quelle dei formati Nespresso e Dolce Gusto (anche compatibili).

Riciclare le capsule di caffè con gioielli è un’opzione sempre più diffusa, anche nelle scuole.

In quale contenitore vanno le cialde?

Il primo impulso, e il principale errore di molti consumatori, è pensare che le capsule siano di plastica, e quindi gettarle nel contenitore giallo. No. Le cialde di alcune marche hanno alcune parti in plastica e altre in alluminio, ma non sono contenitori realizzati interamente con questo materiale.

Per poter gettare le capsule di caffè nel contenitore giallo, sarebbe necessario separare a mano ciascuna delle parti della monodose, e gettare in detto contenitore solo la parte che è di plastica o alluminio. Attenzione: non svuotare semplicemente il caffè e gettare il resto della capsula nel contenitore giallo, ma scartare solo la parte corrispondente. Un lavoro ingombrante che non sarebbe praticabile. Inoltre, le capsule non sono considerate imballaggi.

È sconsigliato neppure gettare le capsule di caffè nella spazzatura organica, soprattutto perché non sono separabili dal loro contenuto (i fondi di caffè) e quindi necessitano di un trattamento diverso.

Le capsule compostabili possono essere gettate nel contenitore organico (marrone o grigio).

L’opzione più consigliata, in breve, è portarli a un punto pulito.

Ok ma… dove trovo un punto pulito per le mie capsule di caffè?

Bene, prima di tutto, dovresti controllare se il produttore o la marca delle tue capsule ha un proprio programma per la raccolta e il riciclaggio delle capsule. Di solito si tratta di riportarli al negozio dove li hai acquistati. È il caso di Nespresso, ad esempio, e di qualcun altro.

Se le tue capsule non hanno un proprio sistema di riciclaggio, puoi verificare se c’è un punto pulito nella tua città dove possono raccogliere le capsule di caffè vuote. Qui devi fare individualmente le consultazioni necessarie nella tua località.

Cosa fai con le cialde vuote?

Una volta riciclato e raccolto, qualunque sia il metodo, il più comune è quello di separare il caffè da un lato (i resti) e il metallo (alluminio) dall’altro.

Una volta effettuata la separazione, i fondi di caffè utilizzati vengono utilizzati per fare il compost (lo stesso scopo delle capsule compostabili), e l’alluminio viene rifuso e riutilizzato per creare più capsule. In questo modo, zero sprechi.


Alcuni dei contenuti di questa pagina provengono da Amazon. I prezzi e la disponibilità dei tuoi prodotti vengono aggiornati ogni 24 ore e sono soggetti a modifiche. Se decidi di acquistare qualcosa, verranno sempre applicate le informazioni su prezzo e disponibilità che appaiono su Amazon al momento dell’acquisto.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.