Caffè

Come viene prodotto il caffè americano

Il caffè americano (American Coffee) è molto popolare non come in Nord America. Siamo abituati a vederlo nei film e nelle serie americane, in cui i protagonisti portano un grande bicchiere di caffè per strada e non smettono di berlo a piccoli sorsi. Potrebbe sembrare che una tale quantità di caffè sia eccessiva, ma ovviamente non dobbiamo dimenticare che il caffè americano è notevolmente più leggero o più morbido del normale espresso.

Il caffè americano non va confuso con il filtro (che in realtà è l’originale), anche se possono sembrare simili. Il caffè filtro è fatto con una macchina per caffè americano e il caffè in stile americano è fatto da un espresso. Non a caso, il caffè americano ha avuto origine nella seconda guerra mondiale, quando i baristi italiani cercarono di imitare il gusto del tradizionale caffè filtro per i soldati statunitensi di stanza nel paese transalpino.

Alcuni dicono anche che siano stati gli stessi soldati a versare l’acqua sul caffè preparato dagli italiani, poco abituati ai loro gusti. La leggenda non è confermata, ma in ogni caso l’origine di questa bevanda è chiara.

Insomma, se volete  preparare il caffè americano a casa, non smettete di leggere questo articolo. Noi iniziamo:

Come preparare il caffè americano a casa (passo dopo passo)

Non è difficile sapere  come fare il caffè americano fatto in casa. Fondamentalmente il caffè americano è un normale espresso, sul quale viene servita acqua calda. Attenzione: prima il caffè e poi l’acqua calda. L’ordine è importante. Metteremo in relazione il processo passo dopo passo, in modo da non perderci:

  1. Prima di tutto, prepariamo il nostro caffè da soli (espresso se possibile). Non importa che tipo di macchina da caffè usi, ma il caffè deve essere un espresso.
  2. Quando lo abbiamo, lo serviamo in una tazza grande.
  3. È importante mantenere le proporzioni. Il rapporto normale è del 50%, quindi prova a riempire la tazza a metà. Puoi variare leggermente questo rapporto se ti piace il tuo caffè un po ‘più acquoso o più forte.
  4. Riempi l’altra metà della tazza (o la proporzione che hai lasciato) con acqua calda. Servilo preferibilmente da un bollitore.
  5. Hai già pronto il tuo caffè americano. Non vi resta che gustarlo o condirlo a vostro piacimento (ad esempio, c’è chi preferisce il caffè americano senza zucchero, poiché la proporzione di acqua riduce già l’amaro tipico del puro espresso).

Come fare un caffè americano con Nespresso

Questo vale anche per altre macchine da caffè a capsule che consentono di servire acqua calda (come le macchine Dolce Gusto, ad esempio). Se vuoi fare un caffè americano con un caffè Nespresso, devi solo seguire i seguenti passaggi:

  1. Metti una tazza grande sotto il beccuccio.
  2. Prepara il tuo espresso con la capsula o la varietà che più ti piace. Non aggiungere più o meno acqua di quella consigliata dal produttore. Deve essere un normale espresso.
  3. Quindi, rimuovere la capsula dal porta capsule (se la macchina da caffè non è dotata di espulsione automatica delle capsule).
  4. Non spostare la tazza del sito (questo è importante).
  5. Quando non hai più una capsula, riavvia la caffettiera per servire un getto di acqua calda. Puoi utilizzare il programma lungo (più acqua) o il programma corto (meno acqua) a seconda che preferisci il tuo americano più morbido o meno.

Differenza tra caffè americano e Long Black

Abbiamo detto prima che l’ordine è essenziale quando si prepara un caffè americano. L’acqua dovrebbe essere servita sopra il caffè e non il contrario. Perché? Perché se facciamo il contrario – prepariamo il caffè nella stessa tazza in cui abbiamo già l’acqua calda – il risultato sarà un Long Black.

La differenza tra le due preparazioni è sostanziale: in Long Black l’espresso si fa ad acqua calda e conserva tutta la sua crema. Nel caffè americano l’acqua calda scompone la crema dell’espresso. Gli ingredienti sono gli stessi, ma… il risultato non lo è. Tienilo a mente.

Come fare il caffè americano in una macchina

Come si prepara il caffè americano in un bar? Ebbene, i passaggi sono gli stessi descritti sopra, anche se ovviamente le caffettiere per l’ospitalità offrono una serie di servizi che non abbiamo a casa. In questo video possiamo vederlo meglio:

E tu? Qual è la tua migliore ricetta per preparare il caffè americano? Fateci sapere nei commenti!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.