Caffè

Caffè Puchero: come è fatto

Il caffè fatto in casa, più popolarmente noto come café de puchero, è un modo semplice e veloce per preparare il caffè a casa. È conosciuto con nomi diversi in altre regioni (ad esempio, café de olla in Messico, o café de pota in Galizia e Portogallo), ma alla fine il modo di prepararlo è molto simile in tutti i casi. Per molti questo è «il caffè di tutti i giorni».

La ricetta del caffè in pentola è uno dei modi più antichi per preparare il caffè, e risale a molti anni fa, quando le caffettiere non erano uno strumento così comune nelle cucine e non tutti ne avevano una a portata di mano. Poi hai dovuto usare il tuo ingegno per fare un caffè fatto in casa, e da lì è nato il concetto di caffè fatto in casa. 

Vedremo quali sono gli ingredienti del caffè stufato e come si prepara.

Stufare gli ingredienti del caffè

  • 1 litro d’acqua.
  • 70 grammi di caffè tostato e appena macinato.
  • 60 grammi di zucchero (facoltativo). Puoi usare lo zucchero di canna o bianco, come vuoi.
  • Un sacchetto o un colino di stoffa, per filtrare il caffè. Se non abbiamo… un filtro di carta del tipo usato nelle caffettiere a goccia può fare.
  • Spezie a piacere (ad esempio un rametto di vaniglia, cardamomo, un po ‘di stecca di cannella, chiodi di garofano…)

Come puoi immaginare, le quantità sono facoltative e dipenderanno dalla quantità di caffè che vuoi preparare. L’importante è che tu rispetti la proporzione: circa 70 grammi di caffè per litro d’acqua, o 100 grammi di caffè per litro e mezzo.

Un altro dettaglio importante è la macinatura del caffè: deve essere abbastanza grossolana, quindi le confezioni di caffè pre-macinato che puoi trovare in qualsiasi supermercato di solito non vengono servite. Per questo l’ideale è acquistare i chicchi di caffè che più ti piacciono, e macinarli tu stesso a casa con una macinatura grossa.

Crediti immagine: LaBitácoradeTini

Come preparare il caffè puchero

Prima di iniziare, avremo bisogno di una grande casseruola o di una pentola (da cui prende il nome la caffettiera). Aggiungiamo tutta l’acqua e la mettiamo a scaldare.

IMPORTANTE: se intendi utilizzare spezie per aromatizzare il caffè, o preferisci che sia più dolce, devi aggiungere le spezie e lo zucchero nell’acqua in questo momento, quando è ancora fredda.

Nel momento in cui l’acqua inizia a bollire, dobbiamo rimuoverla dal fuoco. Lasciamo passare un minuto (in modo che si raffreddi un po ‘, dato che il caffè non va mai servito nell’acqua bollente), aggiungiamo tutto il caffè macinato, mescoliamo un po’ il composto e poi copriamo la casseruola. È molto importante non dimenticare questo dettaglio: la casseruola deve essere coperta in modo che la caffettiera infonda correttamente.

Quando lo abbiamo fatto, lo lasciamo riposare per un tempo compreso tra 2 e 3 minuti … non esiste una misurazione esatta e il risultato dipende in gran parte da come ogni persona ama il proprio caffè.

Questo sarà il processo di infusione, durante il quale l’acqua assumerà il colore, gli aromi e i sapori dei chicchi di caffè. Se è la prima volta che prepari il caffè in pentola, ti consigliamo di lasciarlo per due minuti, dopodiché puoi regolare questo tempo in base al tuo palato.

Infine, trascorso questo tempo, è il momento di filtrare o filtrare il caffè.

Il caffè è abbondante (nella nostra ricetta dovremmo aver preparato un litro di caffettiera), quindi non possiamo versarlo tutto in una volta sul filtro. Dobbiamo andare a filtrarlo poco a poco, servendolo con una casseruola. In questo passaggio, la cosa più importante è fare attenzione a non mescolare il fondo della pentola (o casseruola), poiché tutto il terreno sarà rimasto lì. Utilizzare la casseruola tante volte quanto necessario, fino a quando tutto il caffè sarà filtrato.

Una volta preparato, puoi bere subito il caffè. Oppure, se vi serve, potete riservarlo e tenerlo al caldo in un altro pentolino a fuoco basso (importantissimo: non scaldatelo troppo perché non può bollire!)

Hai ancora dei dubbi? Ebbene, per chiarirlo, vi consigliamo di rivedere questo video che spiega graficamente come preparare il caffè in tazza:

Il caffè di calamaro (o caffettiera) che ne risulta sarà un caffè dal sapore intenso, aromatico (se sono state utilizzate spezie) e con una bassa concentrazione di caffeina, soprattutto se è stata utilizzata una materia prima della varietà Arabica (i chicchi robusta avere sempre più caffeina).

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.