Caffè

Qual è il momento migliore per bere il caffè?

– Io, senza il mio caffè al mattino, è che non sono una persona…

Suona come te, vero? L’idea di prendere un caffè appena alzati dal letto è molto diffusa, per svegliarsi all’improvviso. E naturalmente è anche molto comune non avere una, ma diverse tazze di caffè alla fine della giornata. Quando lo facciamo, potremmo chiederci a un certo punto qual è il momento migliore per prendere una tazza di caffè. Perché forse alcuni giorni fa più effetto su di noi di altri, o qualche volta beviamo il nostro caffè e siamo ancora mezzo assonnati… (e poi peggioriamo la situazione bevendo una seconda tazza quasi di fila).

Perché il nostro corpo non risponde sempre allo stesso modo a quella tazza di caffè che bevi allo stesso modo ogni giorno? Ebbene, per capire qual è il momento migliore per bere il caffè, dobbiamo prima comprendere alcune nozioni di base e concetti legati alle neuroscienze.

Non aver paura… te lo spiegheremo con parole semplici in modo che tu possa capire. Fai attenzione:

Il momento migliore per bere il caffè (secondo le neuroscienze)

Nelle neuroscienze ci sono due concetti che saranno molto utili quando si tratta di conoscere il momento migliore della giornata per bere il caffè: il cortisolo e le fasi di stress.

Il cortisolo è un ormone. Ma non un ormone qualsiasi, ma quello incaricato di mantenere un livello di glucosio costante e adeguato nel nostro sangue… affinché tutto il resto funzioni correttamente. È controllato dall’ipotalamo, e il nostro corpo lo secerne quasi sempre nelle situazioni di stress, per aiutarci ad affrontarle con maggiori garanzie. Non è un caso che sia conosciuto come «il neurone dello stress».

D’altra parte, le fasi di stress sono generalmente tre: la fase iniziale o di allerta, la fase di resistenza e la fase finale, chiamata anche rilassamento. Quello che dobbiamo sapere a questo punto è che il cortisolo si genera principalmente nella seconda fase: quella della resistenza.

Una volta che siamo chiari su questo, è tempo di scavare un po ‘più a fondo. Il cortisolo non è prodotto solo dal nostro corpo in situazioni di stress. Inoltre secerniamo cortisolo naturalmente e regolarmente durante il giorno, a causa dei ritmi circadiani. Vale a dire: dell’orologio biologico del nostro corpo. È lui che segnerà il momento migliore per bere il caffè.

Cosa significa questo? Ebbene, ci sono momenti della giornata in cui il nostro corpo si sente più stanco, o più sveglio, e di conseguenza genera picchi dell’ormone cortisolo, per compensare questi stati.

Con queste premesse la conclusione è immediata: non serve bere il caffè quando il tuo corpo genera naturalmente cortisolo. Il suo effetto viene annullato. Anche il tuo corpo sarà attivato dall’effetto del cortisolo, quindi… la cosa migliore è che tu » conservi » quella tazza di caffè per quando il tuo corpo si sente veramente stanco e non può generare cortisolo.

Il momento migliore della giornata per bere il caffè è quando il tuo corpo è carente di cortisolo.

Il momento peggiore per bere il caffè è quando il nostro corpo genera picchi di cortisolo (perché il caffè non funzionerà per noi).

Quando sono questi momenti? Beh, dipende dai tuoi programmi. Qui dovrai fare alcuni calcoli e fare uno sforzo per conoscere un po ‘meglio il tuo corpo per sapere come funziona e per riconoscere il momento migliore per prendere la tua tazza di caffè, se vuoi che ti attivi davvero.

Come riferimento, puoi prendere i seguenti valori:

Una persona che si addormenta alle 0:00 di notte e si sveglia alle 8:00 del mattino (8 ore di sonno), genera picchi di cortisolo intorno alle 10 del mattino, 1 o 2 nel pomeriggio -prima di mangiare- e intorno alle 7 nel pomeriggio. Vale a dire: per beneficiare del suo effetto «attivante», i momenti migliori per questa persona per bere il caffè sarebbero proprio i periodi compresi tra quelle ore: tra le 10:00 e le 13:00 (cioè a metà mattina), e tra le 14:00 e le 18:00 (cioè dopo cena).

Sorpreso? Ebbene sì, forse queste ore non coincidono con quello che pensavi che il tuo corpo abbia bisogno di attivarsi con il caffè, o con cui sei abituato a consumarlo… ma i ritmi circadiani sono in molti casi molto sconosciuti a tutti noi. Ora devi solo fare alcuni semplici conti per sapere quando è il momento migliore per bere un caffè e che ha un effetto reale su di te.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.