Marchi

Beko

Sicuramente molti dei nostri lettori hanno visto il nome di Beko in molti posti, ma senza ricordare esattamente dove. Forse hanno anche un dispositivo di questo marchio in casa, senza saperlo. È un produttore turco che ha una grande presenza in Italia e in tutta Europa, stimolato soprattutto dalle sue sponsorizzazioni sportive. Insomma, uno dei marchi di consumo domestico che è cresciuto di più negli ultimi tempi, senza dubbio. I caffè Beko non sono , per ora, una parte importante della linea di business dell’azienda, ma in seguito ne parleremo.

Beko è un’azienda fondata a Istanbul nel 1955, più o meno all’epoca in cui gli elettrodomestici cominciavano ad essere un elemento “normale” di una casa (fino ad allora erano una rarità o un oggetto praticamente di lusso). Attualmente conta più di 30.000 dipendenti e 18 stabilimenti sparsi in tutto il mondo. I dispositivi Beko sono distribuiti in più di 130 paesi.

Una curiosità che in pochi conoscono è che il gruppo Beko ha acquistato nel 2004 il marchio tedesco Grundig.

Tradizionalmente, Beko è un marchio la cui produzione si concentra principalmente sui grandi elettrodomestici, come piani cottura a induzione, frigoriferi, lavatrici o asciugatrici. Questa volta però parleremo delle macchine per caffè espresso Beko, molto meno conosciute nel nostro Paese ma altrettanto interessanti dal punto di vista del consumatore. Conosciamoli:

Macchina da caffè Beko – Modelli e prezzi

Come puoi vedere, per ora troviamo solo due macchine da caffè Beko nel mercato ispanico: una espresso e una automatica. Sono macchine molto diverse che attaccano segmenti di pubblico di destinazione diversi, iniziamo dalla prima, più semplice ed economica.

Macchina per caffè espresso Beko CEP5152B

La macchina per caffè espresso Beko è conforme alla nomenclatura CEP5152. È una macchina dalle prestazioni standard, che potremmo classificare come base di fascia media.

Ha molti vantaggi, sebbene anche i suoi difetti siano molto evidenti. Come principale svantaggio, dobbiamo sottolineare il fatto che compete nel segmento delle macchine per caffè espresso più trafficato e difficile sul mercato… quindi anche la concorrenza è agguerrita.

In generale, è una macchina che si adatta abbastanza bene alle esigenze di qualsiasi casa spagnola di medie dimensioni. Ha un serbatoio di capacità di 1,2 litri e funziona a 1200 watt, è compatibile con le cialde ESE, e dispone di un classico montalatte che ci permette di fare emulsioni in pochi secondi e preparare bevande in casa quasi come quelle della mensa.

Questa macchina per caffè espresso Beko include anche un vassoio per scaldare tazzine e un pannello di controllo molto semplice dove troviamo solo un quadrante di funzionamento con una spia. Essendo una caffettiera con poche opzioni, anche la gestione è molto semplice.

Macchina da caffè automatica Beko CEG5301X

L’altra macchina è decisamente superiore e rientra nel segmento delle macchine da caffè super automatiche. Come puoi vedere nell’immagine, si tratta di una macchina da caffè dal design molto compatto, che si distingue soprattutto per le sue dimensioni compatte. Non ha un cappuccinatore e prepara solo caffè espresso, quindi può essere una buona opzione per gli utenti che consumano questo tipo di caffè solo a casa e non vogliono pagare di più per funzioni che non useranno mai.

Possiamo etichettarlo come una piccola caffettiera superautomatica, il che gli conferisce un leggero vantaggio o punto di distinzione di fronte alla raffica di opzioni che gli utenti possono trovare sul mercato a questo prezzo.

Per quanto riguarda le sue caratteristiche, ecco una sintesi delle principali caratteristiche della macchina da caffè superautomatica Beko CEG5301:

  • Serbatoio dell’acqua da 1,5 litri.
  • Macinacaffè integrato con 125 grammi di capacità.
  • Schermo a cristalli liquidi.
  • Erogatore caffè regolabile in altezza.
  • Potenza: 1350 watt.
  • Selezione di due formati di caffè.
  • Dimensioni del dispositivo: 23 x 38 x 43 cm. (Larghezza x altezza x profondità).
  • Griglia antigoccia rimovibile.
  • Avvisi sulla rimozione del calcare.
  • Peso approssimativo: 7,5 chilogrammi.

Il suo pannello di controllo è tattile al 100% e si trova nella parte superiore della macchina da caffè, non nella parte anteriore come di solito vediamo in altri modelli.

Vale la pena acquistare una caffettiera Beko?

Se ci atteniamo al rapporto qualità-prezzo, la verità è che le due alternative alla caffettiera Beko che proponiamo in questa recensione sono piuttosto interessanti. È difficile trovare in loro una colpa grave, purché siamo consapevoli di ciò che stiamo pagando e del valore che speriamo di ottenere in cambio dei nostri soldi.

Tuttavia, nei confronti delle macchine da caffè Beko ci sono due fattori molto pesanti.

Uno: è un marchio con scarso prestigio nell’industria del caffè, la cui popolarità non è allo stesso livello di altri produttori «tradizionali» qui in Italia.

Due: il suo catalogo è scarso (solo due modelli) e la concorrenza è molto dura. Vale a dire, sono buone macchine ma anche i potenziali acquirenti hanno molte alternative tra cui scegliere. In ogni caso, abbiamo fatto la nostra parte sezionando questi modelli di macchine per caffè espresso Beko in modo da avere tutte le carte in tavola al momento di decidere.

Attualmente ci sono marche di macchine da caffè spagnole che possono renderle abbastanza losche, come Solac o Cecotec, per fornire alcuni nomi.


Alcuni dei contenuti di questa pagina provengono da Amazon. I prezzi e la disponibilità dei tuoi prodotti vengono aggiornati ogni 24 ore e sono soggetti a modifiche. Se decidi di acquistare qualcosa, verranno sempre applicate le informazioni su prezzo e disponibilità che appaiono su Amazon al momento dell’acquisto.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.